martedì 6 ottobre 2009

una sera di fine estate

Veloce arrivera' l'Autunno,
e le foglie gia' si colorano
di rosso e di giallo e marrone
il vento le avvolge
in un turbinio di correnti
fredde e raggelanti
in un preludio
di tristezza.
E io raccolgo le sensazioni
di quel malinconico pensare
a quel lontano amore.
Ma al suo pensiero ,
come fosse una coperta,
e non soffro anzi, mi scaldo
e pare ancor
che sia estate,mi volgo
e tramonta il sole
all'orizzonte ambrato.

1 commento:

  1. Bella poesia, ma sempre rivolta a quel famoso lui? Vero?

    RispondiElimina